PORTA SAN PAOLO

Porta San Paolo vista dal lato della Piramide di Caio Cestio

  L'antica Porta Ostiensis, ribattezzata in seguito come Porta
  San Paolo per la basilica alla quale conduceva la via Ostien-
  se che passava proprio dalla porta, Ŕ una delle porte meglio
  conservate di Roma.
  La struttura risulta a unico fornice sormontato da un attico
  con finestre a arco in corrispondenza della camera di mano-
  vra della saracinesca e con un camminamento di ronda con
  merlature.
  Ai lati si possono vedere due torri a ferro di cavallo rinfor-
  zate in basso all'epoca di Mazzenzio e in seguito fatte innal-
  zate da Onorio, caratterizzate  da finestre e merlature.
  Nel lato interno si pu˛ ammirare la corte fortificata, anche
  essa aggiunta all'epoca di Massenzio con due muri a tena-
  glia e una controporta in travertino a due fornici.
  Negli ambienti situati all'interno della porta Ŕ stato allestito
  il Museo della Via Ostiense.
  Una curiositÓ: la porta sembra sia stata violata nel 549 dai 
  Goti a causa del tradimento della guarnigione di Isauri che
  la presidiava.
  Un breve tratto di mura collegava Porta San Paolo alla 
  Piramide di Caio Cestio, ma and˛ distrutta a causa di un 
  bombardamento duramente la Seconda Guerra Mondiale; 
  proprio durante questa guerra (il 10 settembre 1943) si svol-
  se nei pressi della porta una battaglia.

VERSIONE SOLO TESTO

HOME