S. PIETRO IN VINCOLI

Poche decine di centimetri sotto il pavimento della chiesa sono stati rinvenuti i re-
sti di due domus della fine del II secolo a.C. sovrapposti ai una casa pi¨ antica da-
tata tra la fine del IV e gli inizi del III secolo a.C.
Al disopra di queste case pi¨ antiche, venne successivamente costruito un altro 
edificio i cui scarsi resti non consentono una sicura identificazione e in epoca im-
periale un'altra grande domus orientata nel senso dell'attuale chiesa. Quest'ultima 
costruzione, realizzata in etÓ adrianea, aveva un ampio giardino-cortile con al cen-
tro una fontana, sul quale si apriva una grande sala (di circa 160 metri quadrati) 
affiancata da altri ambienti minori. 
A quest'aula principale venne aggiunto, nel III secolo d.C., un altro vasto ambiente 
munito di un'abside. 
 ╚ probabile che, prima della costruzione della chiesa per ordine di papa Sisto III 
(432-440), la grande casa sia stata utilizzata come domus ecclesiae, centro liturgico 
di tipo privato per le riunioni della comunitÓ cristiana della zona.
 

HOME