AULA IN OPERA LATERIZIA

  Situato tra il Tempio dei Castori e l'Horrea Agrippiana, 
  questo edificio (detto anche Tempio di Augusto) in origine
  aveva una copertura a volta mentre le pareti erano coperte di
  marmo e avevano grandi nicchie. 
  Molto probabilmente faceva parte dell'Athenaeum, una 
  struttura fatta costruire da Adriano e destinata agli studi 
  (questo starebbe a spiegare l'esistenza delle nicchie che in 
  questo caso potevano essere usate per la conservazione dei
  libri).
  La denominazione Athenaeum potrebbe riferirsi a un luogo 
  sacro dedicato a Minerva (appunto la dea protettrice dello 
  studio) che giÓ doveva esistere nella zona; potrebbe trattarsi
  dello stesso luogo (dedicato sempre a Minerva) dove, a par-
  tire da Domiziano, venivano affissi gli elenchi con i nomi dei
  soldati congedati con onore e che secondo gli antichi doveva 
  trovarsi vicino al Tempio di Augusto e nei pressi della Basi-
  lica Giulia, proprio in questa zona.

VERSIONE SOLO TESTO

HOME