UMBILICUS URBIS

 Posizionata a fianco del pilone meridionale dell'Arco di Set-
  timio Severo, si pu˛ vedere una costruzione circolare in mat-
  toni (diametro 4,45 metri) sovrapposta a una cavitÓ sotter-
  ranea e dotata di una piccola porta che veniva aperta tre vol-
  te l'anno (per la precisione il 24 agosto, il 5 ottobre e l'8 no-
  vembre). Stava ad indicare il centro ("ombelico") di Roma, 
  riprendendo l'idea dell'omphalˇs delle cittÓ greche. Secondo
  una recente ipotesi sembra che la costruzione coincidesse 
  con il Mundus, un luogo sacro dedicato a Proserpina e Dite,
  dove Romolo avrebbe scavato una fossa circolare che si dice
  "fosse in comunicazione con gli Inferi".  Da epoca repubblica-
  na, sembra che l'edificio fosse formato da due parti: alla par-
  te inferiore corrispondeva il Mundus mentre a quella supe-
  riore corrispondeva l'Umbilicus Urbis. A quest'ultima parte 
  sembra che appartenesse il frammento di decorazione attual-
  mente visibile che poggia su una base in laterizio; sarebbe 
  collegato a un restauro di epoca severiana avvenuto usando
  elementi decorativi del II sec a.C.

VERSIONE SOLO TESTO

HOME