CASA DI AUGUSTO

  Situata sul pendio meridionale del Palatino sul lato che guar-
  da il settore occidentale del Circo Massimo,  situata la casa
  detta di Augusto, nata dall'unione di case diverse tra cui 
  quella di Livia.
  La casa di Augusto, connessa al vicino Tempio di Apollo, 
  formata da una serie di ambienti distribuiti su due terrazze.
  Nella terrazza inferiore, le stanze riportate alla luce (costruite
  in opera quadrata di tufo) sono basate su due file e si addos-
  sano a un poderoso muro in conglomerato cementizio che 
  serviva a contenere il terreno soprastante.
  Nella casa, fatta ristrutturare da Augusto dopo l'incendio del
  3 d.C., si pu riconoscere una parte privata con stanze piccole
  e semplici e una parte pubblica (posta vicino al Tempio di
  Apollo) caratterizzata da stanze ampie e fastose, con soffitti 
  decorati a stucco e pavimenti in marmo.
  Nella zona privata (1-6) sono da menzionare due ambienti 
  adiacenti: la "stanza delle maschere" (5) e la "stanza dei festo-
  ni di pino" (6). La prima presenta una ricca decorazione ar-
  chitettonica ispirata alle scenografie teatrali con al centro di 
  ogni parete  la rappresentazione di un santuario agreste. La 
  seconda stanza presenta uno schema decorativo con festoni
  di pino disposti tra i pilastri lignei di un porticato che sorge
  da un podio. Nel settore pubblico  presente un'impostazio-
  ne architettonica pi sofisticata: la stanza "a pareti nere" (7) 
  divisa in pannelli da paraste rosso vivace e da fasce gialle 
  agli angoli. Nella "biblioteca occidentale" (8) la decorazione 
  divisa in due parti: nell'ingresso grandi pannelli gialli risal-
  tano su fondo rosso; nella parte interna, il fondo rosso  limi-
  tato da fasce verdi e gialle. Negli ambienti 8 e 9 l'ornato  di 
  tipo semplice. Nella stanza "delle prospettive" (11), una co-
  struzione a due piani  proiettata in avanti, comportando co-
  s un effetto prospettico. Nella rampa che dalla casa portava 
  al Tempio di Apollo, c' alternanza tra tinte chiare e scure. 
  Nella grande sala colonnata (13) sono presenti pavimenti in 
  marmo a intarsio e volte a stucco. Il piccolo ambiente qua-
  drato (14)  caratterizzato da pavimento a intarsi marmorei; 
  nella decorazione pittorica le pareti sono divise in pannelli 
  purpurei aperti verso l'esterno. Lo "studiolo di Augusto" (15)
  risulta essere il pi interessante per la raffinatezza e la varie-
  t delle decorazioni pittoriche; lo schema decorativo  quello
  consueto, costituito da podio, ortostati e zona di coronamen-
  to dove i colori prevalenti sono il rosso, il giallo e il nero. 
  Da ammirare il soffitto che presenta una raffinata alternanza
  di stucchi e riquadri dipinti.

VERSIONE SOLO TESTO

HOME