QUIRINALE



Regione augustea: VI Alta Semita / VII via Lata

Rione: II Trevi / XVII Sallustiano / XVIII Castro Pretorio

Circoscrizione: I

Dove si trova il Quirinale

Breve nota: caratterizzato in antico da contorni assai netti, con pareti che ter-
minavano quasi a picco sulle valli circostanti, il Quirinale rappresentava il 
colle per eccellenza dei Romani, che con tale termine erano soliti indicare i 
gruppi di colline unite tra loro. 
Il colle, differente nell'aspetto rispetto a come si vede attualmente, era forma-
to da un insieme di quattro alture secondarie. Nella zona dell'attuale Villa 
Aldobrandini e dei Mercati di Traiano, era il Collis Latiaris mentre l'area 
compresa tra il Palazzo del Quirinale e la Villa Colonna, corrispondeva al 
Collis Mucialis; nel punto dove sorge la chiesa di S. Andrea, era il Collis 
Salutaris invece la zona del Ministero delle Finanze corrispondeva al Collis
 Quirinalis.
Il colle doveva essere sede di insediamenti giÓ prima della fondazione di 
Roma; lo dimostrano i rinvenimenti di tombe datate tra l'etÓ del Ferro e il VII
secolo a.C.; secondo la tradizione dovevano essere i Sabini di Tito Tazio i 
primi abitanti del colle, che poi si uniranno con i Latini situati sul Palatino.
Il Quirinale verrÓ inserito nella IV trib¨ urbana secondo la divisione realiz-
zata da Servio Tullio (VI secolo a.C.)e verrÓ poi inserito nella VI e parte della 
VII Regione della nuova suddivisione creata da Augusto nel 7 a.C.
Il Quirinale era sede di numerosi santuari, alcuni di questi datati ad epoche
molto antiche come ad esempio quello di  Semo Sanco (Semo Sancus Dius 
Fidius), divinitÓ di origine sabina, che presiedeva ai trattati e ai giuramenti e 
che doveva essere situato presso la chiesa di S. Silvestro al Quirinale mentre
presso la via delle Quattro Fontane, all'altezza di Palazzo Barberini, era situa-
to il tempio di Quirino, da cui prendeva nome l'omonima porta delle Mura 
Serviane; nell'area del palazzo del Quirinale si trovava il tempio della Salus,
costruito alla fine del IV secolo a.C. Al tempo di Domiziano viene costruito 
il tempio della gens Flavia, mentre sotto il regno di Caracalla, all'inizio del 
III secolo d.C., sul versante occidentale del colle viene costruito il tempio di 
Serapide, i cui resti si possono ancora vedere all'interno dei giardini di Villa 
Colonna. 
Sul colle erano situate anche numerose abitazioni tra cui ville romane che oc-
cupano le parti pi¨ elevate della regione giÓ dalla fine dell'etÓ repubblicana.
  1. Ipogeo di via Livenza
  2. Sepolcro di L. Peto
  3. Castra Praetoria
  4. Horti Sallustiani
  5. Terme di Diocleziano 
    (Museo Nazionale 
    Romano)
  6. Casa e tempio della 
    gente Flavia
  7. Mitreo di Palazzo 
    Barberini
  8. Tempio di Quirino
  9. Tempio di Venere 
    Erycina
  10. Sepolcro dei Semproni
  11. Monumento di piazza
    del Quirinale
  12. Terme di Costantino
  13. Tempio di Serapide
  14. Ara dell'incendio 
    neroniano
  15. Palazzo Massimo alle
    Terme (Museo Nazio-
    nale Romano)