SAN SABA

Particolari dei resti posti nel portico della chiesa

Veduta d'insieme del portico della chiesa

Veduta dell'interno della chiesa

  Situata sull'altura minore dell'Aventino, la chiesa di S. Saba
  venne fondata da un piccolo gruppo di monaci orientali
  giunti dalla Palestina che si stabilirono nella zona nel VII
  secolo.
  Nell'oratorio, formato da un'aula absidata di piccole dimen-
  sioni e attualmente visibile per la gran parte nei sotterranei
  dell'edificio superiore costruito nel X secolo, si possono ri-
  conoscere alcune tracce di muratura riconducibili a un pre-
  cedente edificio di epoca romana. 
  L'aspetto dell'oratorio Ŕ quello assunto nell'VIII secolo 
  quando il pavimento venne innalzato per costruire il cimi-
  tero della comunitÓ al di sotto della chiesa. Le tombe sono
  del tipo "a forno" e presentano tegole dove sono iscritti i 
  nomi in greco e latino; sono inoltre raggruppate sui due la-
  ti di un corridoio centrale intersecato da altri passaggi latera-
  li.
  All'VIII secolo sono da attribuire anche gli affreschi con sce-
  ne dal Nuovo testamento di cui rimangono resti nelle pareti
  dell'abside e dell'aula.

VERSIONE SOLO TESTO

HOME