TERME SEVERIANE

  Situate nell'area delle costruzioni severiane, le arcate sono si-
  tuate nella parte pi interna (sul lato orientale dello Stadio
  Palatino); sono state denominate severiane in base a una no-
  tizia presente nella Historia Augusta.
  Disposte su diversi piani, furono oggetto di scavi sotto Pio 
  IX da parte di archeologi pontifici e in seguito negli ultimi 
  anni con opere di restauro.
  Si  potuto accertare che l'edificio termale risale all'epoca di
  Domiziano che aveva probabilmente l'intenzione di dotare 
  il Palazzo imperiale di grandi terme: ne sarebbero la dimo-
  strazione gli ambienti intermedi (in buona parte ancora in-
  terrati) risalenti all'et domizianea. 
  La parte alta dell'edificio (la zona delle terme)  stata costrui-
  ta nei periodi successivi, tra i quali il pi importante  quel-
  lo risalente a Settimio Severo, come dimostrano i bolli lateri-
  zi recuperati; la costruzione  continuata fino all'epoca di 
  Massenzio.
  La presenza di tramezzi, aggiunte, rinforzi e ristrutturazioni
  di vari tipo, soprattutto nei piani interni, stanno a testimo-
  niare il fatto che le costruzioni sono state il frutto di numero-
  si interventi e non un singolo progetto. 
  Si possono ancora vedere all'interno i resti di vasche, cana-
  lizzazioni e sistemi di riscaldamento che era tipici delle ter-
  me romane; i resti architettonici hanno fatto comprendere 
  che la decorazione interna fosse ricchissima: ne sono esempi
  i capitelli e le colonne poste al piano terra. 

VERSIONE SOLO TESTO

HOME